“Mu” di Nunzio di Sarno

di | 7 Ottobre 2021

Autunno, mese di cambiamenti!

Molti vedono in questa stagione un momento per riflettere e prepararsi a nuovi progetti e avventure. Con questo spirito ho colto l’occasione per dedicarmi a una lettura diversa dal mio solito, qualcosa di più intimo e spirituale.

Vi presento la silloge d’esordio di Nunzio di Sarno.


Dettagli del libro

Titolo: Mu

Autore: Nunzio Di Sarno

Casa editrice: Oedipus edizioni

Collana: intrecci

Anno: 2020

Pagine: 108 pp.

Formato: cartaceo

ISBN: 9791280219138


Estratti


Recensione

Siete alla ricerca di una silloge dall’anima spirituale, con influenze orientali? Vi piacciono scritti che definirei positivamente “di nicchia”?

Quello che può fare per voi è “Mu”.
Una raccolta di poesie più o meno recenti che, al di là dei temi, risentono del vissuto degli ultimi 6-7 anni dell’autore.

Filo conduttore è la ricerca interiore, che è al tempo stesso psicologica, spirituale, filosofica e politica, e dire politica poi comprende tutti gli aspetti dell’esistenza comunitaria e sociale. 

Non posso negare di avere avuto qualche difficoltà nell’affrontare quest’opera, perché per comprendere il significato intrinseco di quanto leggi a volte occorrerebbe essere nella mente dello scrittore.

Ciò non toglie che certi riferimenti a personaggi della storia-cultura orientale mi abbiano spinto ad approfondire per saperne di più e conoscere è sempre una cosa positiva.

Molto particolare la citazione introduttiva all’opera.

Le prime parole che troviamo ad aprire la raccolta di Nunzio Di Sarno sono quelle di un koan zen, termine indicante un’affermazione paradossale o in un racconto usato per aiutare la meditazione e quindi “risvegliare” una profonda consapevolezza. Di solito narra l’incontro tra un maestro e il suo discepolo nel quale viene rivelata la natura ultima della realtà.

Mu mantiene in sé gli opposti e spinge a trascenderli in uno slancio che scatta lontano dalla logica e dalla premeditazione.
E quando pensi di averlo afferrato è proprio lì che ti scappa.
Ci si può solo muovere insieme.

Il koan ci mostra la strada che si fa traccia e mappa.
Una mappa che si mantiene giusto per il passaggio e le luci che durano sono le realizzazioni, in balia dell’amore e l’amicizia, delle droghe, dell’alcool e delle meditazioni, della malattia, della morte e della disciplina, in seno alle famiglie “vecchie, nuove e ritrovate”.
In una parola la Vita.


Biografia dell’autore

Nunzio Di Sarno nasce a Napoli, si laurea in lingue e letterature straniere con una tesi su Ginna e le connessioni tra astrattismo e spiritualismo. Ha lavorato come operatore sociale, mediatore culturale, insegnante di italiano L2, di sostegno e di inglese.
Da alcuni anni risiede ed insegna a Firenze.
Nel 2021si laurea in psicologia clinica e della riabilitazione con una tesi su Yoga, Tai Chi e mindfulness come terapie complementari nella malattia di Parkinson.
Mu, pubblicata da Oèdipus edizioni nell’agosto 2020, è la sua raccolta d’esordio. Sue poesie ed articoli sono presenti su diversi siti e blog letterari.

Cosa ne pensi di quanto letto?