“Il coraggio della felicità. Il mio giro del mondo in solitaria sulle orme di Ida Pfeiffer” di Loredana Scaiano

di | 3 Gennaio 2021

Eccoci con la prima recensione di questo nuovo 2021. Molti paragonano quello che li attende nel futuro ad un viaggio. Inizierò allora parlandovi di un viaggio alla ricerca di sé stessi, quello intrapreso da Loredana Scaiano nel 2017 percorrendo lo stesso tragitto che secoli prima scelse Ida Pfeiffer per il suo personale giro del mondo in solitaria.


DETTAGLI del libro

Titolo : Il coraggio della felicità. Il mio giro del mondo in solitaria sulle orme di Ida Pfeiffer

Autrice : Loredana Scaiano

Casa editrice : Ultra

Anno : 2019

Pagine : 223

Genere : letteratura di viaggio

Formato : cartaceo

ISBN : 9788867769216


SINOSSI

Il primo maggio 1846, a quarantanove anni, Ida Pfeiffer partiva da Vienna per un’impresa straordinaria: il giro del mondo in solitaria. Il 28 febbraio 2017 Loredana Scaiano parte dal suo piccolo paese nell’Italia del Sud per ripercorrere l’itinerario di Ida. Anche lei compirà cinquant’anni in viaggio. Ida scriveva una pagina di diario ogni sera, Loredana ogni sera pubblica una pagina del blog che ha dedicato alla sua eroina, #idaviaggiadasola, che diventa sempre più popolare. Due storie vere raccontate in parallelo, due donne forti, due secoli di distanza. Il coraggio della felicità è il resoconto di un’impresa temeraria, impensabile per una donna nell’Ottocento, tutt’altro che agevole ancora oggi. È il racconto di un viaggio alla scoperta del mondo e alla ricerca di sé: un viaggio che è libertà, consapevolezza, incoscienza, leggerezza e gioia. Ed è anche e soprattutto una pietra posata sulla strada della parità, perché ogni donna finalmente si senta libera di poter andare da sola ovunque, senza un uomo che la accompagni, a qualunque titolo.


RECENSIONE

Esplorare, conoscere nuove realtà, nuove culture, relazionarsi con persone lontane anni luce dal proprio background, mettersi in gioco, spingersi oltre i limiti e trovare la felicità. Questo è ciò che seppur in secoli diversi lega due donne di pari coraggio: Loredana Scaiano e Ida Pfeiffer.

Loredana fin da piccola è stata cresciuta dando poco valore ai beni materiali come una casa bella e piena di ogni confort. Quando i suoi genitori avevano qualche soldo da investire il primo pensiero era fare un viaggio. In lei è insita la voglia di viaggiare.

La scintilla che fa scoccare nella mente di Loredana l’idea di intraprendere un viaggio attorno al globo è la voglia di superare la sua più recondita paura: la paura di sé stessa.

Mi sono guardata da fuori, ho visto la mia vita fatta di doveri imposti da sempre e per sempre, ho visto le frustrazioni messe deliberatamente sotto al tappeto uscire improvvisamente fuori e schiacciarmi, mi sono sentita sopraffatta dai desideri che io stessa avevo represso, e ho capito che dovevo fare qualcosa per salvare il salvabile.

Facendo ricerche sul web si imbatte nella storia di Ida, quarantacinquenne austriaca dei primi dell’800, tenace, temeraria e anticonvenzionale per i suoi tempi.

Ida Pfeiffer

Loredana si innamora di una figura così potente e decide di seguire le sue orme, per dare una svolta alla sua vita

Io voglio tornare a vivere e ricomincerò da una partenza.

e per dare un segnale forte a

tutte le donne che devono essere libere di vivere o viaggiare come meglio credono, senza avere il supporto di un uomo e senza dover giustificare al mondo la propria libertà.

Studia accuratamente i diari di viaggio di Ida e si prepara per la grande impresa, irta di difficoltà, di sacrifici, ma al tempo stesso ricca di sapori, odori, parole, panorami mozzafiato.

Ida Pfeiffer in tenuta da viaggio

Leggere le impressioni di entrambe le viaggiatrici in parallelo dà modo di capire che possono essere passati secoli, che i mezzi di trasporto per fortuna sono migliorati come pure le condizioni di vita, ma una cosa non è cambiata:

…la felicità è una piccola cosa a portata di mano, e si chiama libertà: invisibile e leggera quando ce l’hai, asfissiante e pesante come un macigno quando ti viene tolta. Non che non lo sapessi, ma a volte vale la pena calarsi in situazioni altre per capire quanto siamo fortunati nella nostra.

Un report di viaggio molto istruttivo, ricco di riflessioni e informazioni. Lo consiglio a chi come me ama i documentari ed è curioso di natura umana.

I capitoli pari sono dedicati all’esperienza di Loredana, quelli dispari al diario di Ida Pfeiffer. Insomma, un libro bipartito, due visioni in una sola lettura.

Chi volesse approfondire ulteriormente può sbirciare sul blog ricco di fotografie e video .

Ho domandato all’autrice se ha in programma una nuova avventura. La sua risposta è stata:

Avevo immaginato l’Africa nel 2020.Se devo scegliere preferisco il freddo, ma l’Africa è veramente un sogno.

Loredana Scaiano in Srilanka

Svelerò ora per voi un particolare del viaggio di Loredana Scaiano un po’ segreto: non era sola! Assieme a lei, per tutto il viaggio ha avuto un compagno famosissimo in tutto il mondo, un VIP che chiunque ci invidia: Pinocchio. Non se ne fa riferimento nel libro, ma trovate loro selfie sul blog. Una piccola mascotte grande nel cuore di ogni sognatore. Andate a sbirciare!


BIOGRAFIA DELL’AUTRICE

Loredana Scaiano è nata a Tricarico (MT) nel 1967. Ha fatto tante cose troppo presto: a 19 anni era già insegnante, a 23 moglie, a 26 mamma di due figli. Altre invece le ha fatte troppo tardi, come la separazione a 45 anni. Da dove ripartire? Da un giro del mondo in solitaria: niente di meglio per festeggiare la mezza età!

Cosa ne pensi di quanto letto?