“Piccoli miracoli a Casa Glicine” di Lisa Bresciani

di | 2 Aprile 2020

Sinossi

1920. Nel verde e magico Yorkshire in un piccolo cottage, Casa Glicine, vivono due sorelle: Lilyrose, la maggiore, e la piccola Winter. Aspettano il ritorno a casa di Pà Bo, marinaio e ormai lontano da alcuni mesi. Tra una passeggiata in aperta campagna e un dolce, crescono e affrontano la vita con piccoli gesti d’amore: un dono inaspettato, un sorriso o una tazza di tè caldo. Una storia dai toni dolci e fiabeschi che alterna momenti malinconici e riflessivi con la sicurezza che a tutto vi è un rimedio quando si ha l’ingrediente più importante a portata di mano: un pizzico di amore. E’ un romanzo breve destinato a tutti coloro che vogliono vivere una favola d’altri tempi e un’avventura che profuma di torte, fiori selvatici e tè aromatizzati.


Incipit

Per Lilyrose la sveglia suonava molto presto … solitamente all’alba e, anche quella mattina, fu così. D’altronde c’erano sempre molte cose da fare in un cottage in aperta campagna. Proprio lì, nello Yorkshire più verde e romantico, in un luogo che profumava ancora di tè speziato e marmellate, si trovava Casa Glicine, un’abitazione in pietra, dal soffitto basso e il camino sempre fumante. E non dimentichiamo l’antico e odoroso Glicine che scendeva a cascata lungo il muro e dava il nome alla casa. Il cottage, formato da quattro stanze, era stato arredato con mobili in legno verde acqua su cui ovunque si trovavano vecchi libri e candele pro-fumate. All’esterno, adagiati sul ripia-no delle finestre, vi erano tanti vasetti colorati in cui crescevano rosmarino, basilico, salvia e prezzemolo.
Un modesto orticello fiancheggiava la casa in cui c’erano zucchine, insalata e pomodori pronti per essere raccolti ogni mattino. Lilyrose più di una vol-ta, osservando le meraviglie che pos-sedeva tutte ben disposte intorno a lei, pensò di essere davvero fortunata.


Recensione

La vita è costellata di piccoli miracoli quotidiani come un sorriso, un dono, un fiore o una tazza di tè caldo, basta solo alzare il velo che ci divide dalla felicità e iniziare a vivere davvero.

È questo il messaggio positivo che ci lascia Lisa Bresciani in “Piccoli miracoli a Casa Glicine”, una dolce novella dallo stile bucolico.
Ambientata nella brughiera inglese del 1920, siamo partecipi della vita di due giovani sorelle, Lilyrose e Winter.
Le loro giornate sono addolcite dalla natura che le circonda, dagli animali che adorano e dalle buone pietanze che preparano.
Arricchito da diverse illustrazioni di Elisabetta Trottini e fotografie di Sara Tomaselli, sono state inserite a fine libro due appendici, che trovo molto piacevoli: la prima a spiegare i fiori e la florigrafia, la seconda come ricettario di tutte le prelibatezze menzionate.
Una piccola coccola per l’anima!


Dettagli del libro

Titolo: ” Piccoli miracoli a Casa Glicine”

Autrice: Lisa Bresciani

Casa editrice: Pubme

Collana: iomeloleggo

Anno pubblicazione: 2020

Genere: romanzo breve

Pagine: 86 pp.

Isbn: 9788833664286

Formati: ebook e cartaceo


Biografia dell’autrice

Lisa Bresciani (Bologna, 15 agosto 1995) vive in Umbria e si è laureata alla facoltà di Scienze dell’Educazione e atualmente lavora in una li-breria. È coautrice già di una saga gothic-fantasy composta dai libri “La ine delle stagio-ni” (Midgard 2015), “Candele nel vento” (Midgard 2016) e “Tempo di rinascita” (Mid-gard 2019).
Si è classiicata terza al Premio Midgard Narrativa 2017 con il racconto “Anche i sentimenti uccidono” (Hyperborea, Mid-gard 2017) e seconda al Premio Midgard Narrativa 2018 con il racconto “Libellula” (Hyperborea 2, Midgard 2018).
Le piace leggere autori del panorama inglese dell’800 come Charles Dickens, Beatrix Poter e le sorelle Bronte. Giacomo Leopardi e Emily Dickinson sono i suoi poeti del cuore e ritie-ne le loro opere un rifugio per la sua anima.
I suoi sogni più grandi sono quelli di aprire una libreria pro-pria e comprare una casa in campagna per vivere circondata da iori e animali. Adora le fusa dei gati, immergersi nella letura, passeggiare nella natura sopratuto in autunno e cu-cinare prelibati manicareti per amici e parenti.

Cosa ne pensi di quanto letto?